scegli il corso per te

sem_lab_left.png

Scopri tutti i servizi dedicati ai professionisti del settore.

obbiettivo.jpg
  • alt

Evoluzione naturale del massaggio antistress, può essere praticato singolarmente oppure integrato nella medesima tecnica passando da posizioni sul lettino a posizioni a terra o viceversa. Le manovre svolte in posizione eretta rispetto al soggetto sdraiato a terra, permettono di eseguire trazioni e mobilizzazioni particolarmente intense.

 

Come postura si intende la posizione del corpo nello spazio e la relativa relazione tra i suoi segmenti corporei. La postura può essere eretta (mono o bipodalica), seduta, in decubito (prono, supino, laterale). La corretta postura altro non è che la posizione più idonea del nostro corpo nello spazio per attuare le funzioni antigravitazionali con il minor dispendio energetico sia in deambulazione che in stazionamento; ad essa vengono a concorrere vari fattori (neurofisiologici, biomeccanici, emotivi, psicologici e relazionali). La postura di un individuo è frutto del vissuto della persona stessa nell'ambiente in cui vive, determinato anche da stress, traumi fisici ed emotivi, posture professionali scorrette ripetute e mantenute nel tempo, respirazione scorretta, squilibri biochimici derivati da una scorretta alimentazione e molto altro ancora.

Da quanto detto si evince che la postura dell'uomo è in costante e progressiva modificazione ed i fattori precedentemente elencati incidono a livello muscolare determinando un aumento dello stato di contrazione che, se mantenuti nel tempo, provocano stati di accorciamento muscolare permanente (retrazione muscolare) da cui derivano modificazioni della struttura scheletrica (scoliosi, iperlordosi, ipercifosi, valgismo e varismo delle ginocchia, etc.) e possono evolvere in disordini posturali importanti fino a vere e proprie patologie.

Evoluzione naturale del massaggio antistress, può essere praticato singolarmente oppure integrato nella medesima tecnica passando da posizioni sul lettino a posizioni a terra o viceversa. Le manovre svolte in posizione eretta rispetto al soggetto sdraiato a terra, permettono di eseguire trazioni e mobilizzazioni particolarmente intense.

 

Come postura si intende la posizione del corpo nello spazio e la relativa relazione tra i suoi segmenti corporei. La postura può essere eretta (mono o bipodalica), seduta, in decubito (prono, supino, laterale). La corretta postura altro non è che la posizione più idonea del nostro corpo nello spazio per attuare le funzioni antigravitazionali con il minor dispendio energetico sia in deambulazione che in stazionamento; ad essa vengono a concorrere vari fattori (neurofisiologici, biomeccanici, emotivi, psicologici e relazionali). La postura di un individuo è frutto del vissuto della persona stessa nell'ambiente in cui vive, determinato anche da stress, traumi fisici ed emotivi, posture professionali scorrette ripetute e mantenute nel tempo, respirazione scorretta, squilibri biochimici derivati da una scorretta alimentazione e molto altro ancora.

Da quanto detto si evince che la postura dell'uomo è in costante e progressiva modificazione ed i fattori precedentemente elencati incidono a livello muscolare determinando un aumento dello stato di contrazione che, se mantenuti nel tempo, provocano stati di accorciamento muscolare permanente (retrazione muscolare) da cui derivano modificazioni della struttura scheletrica (scoliosi, iperlordosi, ipercifosi, valgismo e varismo delle ginocchia, etc.) e possono evolvere in disordini posturali importanti fino a vere e proprie patologie.

La retrazione muscolare è reversibile solo attraverso tecniche di massaggio specifiche (appunto il massaggio posturale) che attraverso una serie di movimenti appositi permettono di ripristinare progressivamente la situazione originaria pre-retrazione con applicazioni di stretching globale attivo.

La prima parte del corso è mirata alla “lettura del corpo”, una vera e propria analisi posturale  attraverso le sue caratteriste somatiche quali allineamento delle spalle, posizione cranica, iper-ipo abduzione di ginocchia e piedi. L’ analisi continua attraverso il contatto manuale per individuare tensioni e restrizioni mio-fasciali che condizionino l’attività di muscoli e visceri.

A fine corso, qualora non si fosse raggiunta una adeguata preparazione, saranno richieste, non necessariamente a pagamento, ulteriori ore di lezioni per conseguire le capacità professionali richieste. Viene rilasciato attestato di frequenza nominativo

Inizio Corso Sede Strumenti Ore Costo Iscriviti
09-10-2017

[Lunedì e Venerdì 08:30-11:30 (frequenza bi-settimanale fino al lunedì 06.11.17; a seguire frequenza settimanale solo Venerdì)]

Torino No 48 € 450 Galleria Foto Video
Data da definire Data da definire    Frequenza Frequenza    Guarda la photogallery Guarda la photogallery    Guarda il video Guarda il video    Iscrizioni Iscrizioni   

INDIETRO ISCRIVITI

Massaggio Ayurvedico della tradizione dei monaci erranti.

scuola massaggi a torino

Perchè Ayurveda non è solo Sirodhara? Ormai questa antica arte medica indiana ha raggiunto un ...

SCOPRI
separatore-bottom

Tecnica Cranio Sacrale & Sviluppo della conoscenza.

tecnica massaggi cranio sacrale

Il Sistema Cranio Sacrale è un sistema fisiologico dell’organismo caratterizzato da un movimento ...

SCOPRI
separatore-bottom

Corsi di formazione estetica su misura per te.

formazione estetica torino

Al momento non vedete delle opportunità professionali nel vostro settore e volete costruire ...

SCOPRI